STORIE D’AMORE DOVE LEI HA PIÙ ANNI DI LUI

di FF

Negli anni della prima adolescenza si verificò anche per me e il mio giro quel che si verifica sempre in questi giri: le ragazze che alle elementari e (al limite) pure alle medie ti cagano un sacco alla fine di farsi passare il compito in classe (o semplicemente di passare il tempo) finiscono per snobbarti in favore di un ragazzo di tre anni più grande. La mia teoria in proposito era la seguente: tutte le ragazze vanno con quelli di tre anni più grandi, ma a un certo punto un ragazzo smette di essere attraente per il solo fatto d’esser vecchio -diciamocelo, questi rapporti alle ragazze servono solo a

1 evitare che il proprio fidanzato sia un cazzone che perde pomeriggi interi a parlare patologicamente di carburatori, marmitte truccate o peggio ancora teorie prescientiste della cospirazione cosmica che citano non so che cazzo di placche oceaniche giapponesi sbeffeggiando il malcapitato ascoltatore con imbeccate retoriche tipo sì, sarà tutto un caso…;

2 avere un accompagnatore con la patente per poter andare in discoteca con le amiche.

Quindi, a un certo punto dello sviluppo intorno ai 19, le ragazze avrebbero coscienziosamente smesso di guardare solo ai più vecchi e considerato l’idea di uscire con un quattordicenne -magari non fissato con carburatori e rettiliani. Naturalmente a quell’età i ragazzi sono semplicemente troppo giovani e troppo impegnati a battere il record di pippe giornaliere per curarsene così tanto, ma esiste comunque una tendenza sessuale riconosciuta persino da Wikipedia e denominata gerontofilia*, e questo dà un certo qual senso accademico alla domanda che hai fatto -non che la spocchia accademica sia meglio di una risposta puntuale, ma sempre meglio non farsi mancare nulla.. Per parte mia (inguaribile romantico) continuo a pensare che se nel 2006 Rifondazione e Udeur sono finiti nella stessa maggioranza allora è possibile pensare che chiunque possa convivere sotto lo stesso tetto per un paio d’anni, e questo vale anche -probabilmente- per una coppia in cui lei abbia una buona decina d’anni più di lui. Ad essere sincero con voi, in ogni caso, nel pantheon di amori non consumati della mia gioventù figurano qualche signora, tra cui la madre di un amichetto d’infanzia, quindi comprendo perfettamente la tua richiesta a Google. Il fatto è che nella battaglia pro VS contro, in queste situazioni, i contro vincono alla grande. Quindi mi sono dovuto accontentare di sognarla per un anno intero, sentire il cuore che si fermava ogni volta che capitava di vederla e soffrire per la mia perversione (e chissà gli amichetti di scuola, a sapere che cosa si muoveva nel mio basso ventre) senza mai sapere se sarei riuscito ad abbindolarla. Solo recentemente ho scoperto che esistono altre persone, centinaia, migliaia, MILIONI di persone che anche solo una volta nella vita hanno desiderato un corpo che non fosse scolpito nel marmo e che si facesse valere nonostante rughe, doppi menti ed occhiaie, e c’è stato chi è riuscito a taggare questa sottocultura e a renderla non dico una miniera d’oro, ma un vero e proprio topos della condizione umana.
In altre parole qualche tempo fa un amico mi ha spiegato che significa l’acronimo MILF.

(se vuoi esempi storici di grido, in ogni caso, prova a cercare Edipo su google)

*tipico identikit del gerontofilo: ragazza twenty-something, di professione modella/attrice in ascesa rapida ma non troppo. Tipico identikit dell’oggetto del desiderio di una gerontofila: industriale settantenne dalla salute malferma con uno stato delle finanze assolutamente florido, nonché ottimi contatti nel jetset dell’estate di Porto Cervo e posti simili. Curioso assortimento, varianza bassissima. La stessa Wikipedia, naturalmente, dà voce alla questione morale nel sempiterno dibattito tra reali pulsioni e logiche di mercato. Non è questo comunque il luogo in cui parlarne.

un grazi-issimo a outsiders.

Annunci