CERCASUGOOGLE

spiega cose che qualcuno crede vadano spiegate

LA MIA RAGAZZA NON VUOLE (brainstorming parte #1)

(l’immagine è generata su jacksonpollock.org, pare oggi fosse il compleanno del vs action painter preferito)

A seguito dell’attuale incremento di domande stupide tra i miei referrer, decido di inaugurare una rubrica estemporanea ed irregolare di rispostine flash ad alcuni tra i quesiti più ficcanti tra quelli con cui violentate Google ed affini (e di rimando il blog qui presente). Per alcune di esse (orge a tre, sesso anale, conduttrici televisive, opinione pubblica etc) non sono decisamente la persona più portata al mondo -nel caso qualcuno mi voglia dare una mano mi mandi una mail con il CV.

come devo fare
così.

ce la posso fare
non credo.

siti gerontofili
http://www.auser.it/

scopare il medico
…non credo ti aiuterà a farti guarire, e il conto del medico lo passa comunque la mutua…

come posso fare una immagine a muoversi?
la mettersi a photoshop dentro gif.

chi vuole scoparsi la mia fidanzata
nome e cognome, please. poi magari linko il suo facebook e metto su una poll.

domande da fare ad un ragazzo
“ti piacciono i primi dischi di Danzig?” (dai 17 ai 19 è un quesito a prova di bomba: se non lo conosce è un ignorante, se lo disprezza è un potenziale coprofago)

la mia morosa non vuole
neanche la mia, ma mi scaccolo comunque. cerco di farlo di nascosto.

cosa posso fare mentre mi annoio a casa?
uscire.

costruirsi un cazzo in latex
tagliare la punta di un manico di scopa di legno di quelli con la testa arrotondata, circa 25 cm. ricoprire con latex.legare all’estremità. inserire con cura.

scopare scopare scopare
beh dopo la seconda è un po’ come voler tirar fuori sangue da una rapa…

si puo’ amare una ragazza che ha 5 anni
se sei il padre sì. se non lo sei è vietato dal codice penale, e non credo ci siano emendamenti all’orizzonte.

foto di me e la mia ragazza qundo scopia
se cerchi quello che penso ti conviene cercare dentro l’hard disk ( se sono su google può essere un problema)

canzone che fa cosa devo fare cosa devo
roberto vecchioni – luci a san siro (o forse un’altra)

che fare in un orgia a 3?
cercare un quarto e fare un maraffone.

suoni struzzo coyote cartoni animati
bip bip (il coyote nelle puntate belle è muto).

qual e il muscolo che chiude l’ano
lo sfintere.

apertura anale foto
vedi su ebay magari.

se lei ha avuto più storie di lui?
probabilmente entra meglio.

una foto per sfottere una ragazza
non so, puoi regalarle una foto del cinese che ferma i carri in piazza Tienanmen e dirle che è una foto della guerra del Golfo.

su cosa lo posso fare un sito?
sui cerbiatti.

opinione pubblica masturbazione
Giovanni Sartori direbbe che l’opinione pubblica è masturbazione. Credo.

scopate dove a ragazza non vuole
nemmeno a te piacerebbe lì.

i piedi più grandi di donne (guinness)
Maura Promonezzi di Castelfidardo.

giochi dei lottatori di wrestling
ne conosco uno (il wrestling)

vendita “borghetto medioevale”
(e se qualcun altro viene qui a dirmi che c’è crisi…)

mi gonfio la faccia senza motivo
trova un altro hobby. se hai un cellulare Nokia consiglio molto lo Snake. o al limite apri un blog.

consigli prendere una ragazza da dietro?
solo se non hai possibilità di prenderla dal davanti

mi hanno scopato la ragazza
qualcuno deve pur farlo.

orgia con due uomini e una donna
no, ma grazie.

se la mia ragazza mi vuole lasciare
lo farà, e magari ti beccherai pure la colpa. oppure no.

fans francesca senette
a giudicare dalle variazioni sul tema che mi arrivano, un fan club di francesca potrei aprirlo io stesso…

scopare la mia ragazza
hai il mio permesso.

jim morrison: l’ultimo poeta maledetto
…e che s’estinguessero era pure ora.

metafore della vita
il cavatappi, i segnali stradali, lo space shuttle.

si restringe l’ano dopo il sesso anale?
non sono curioso in merito.

scoparsi la ex
consiglio di scoparsi la attuale.

quando una donna non vuole scopare
…in genere è colpa tua.

quante forme può avere la patatina?
per una panoramica estesa prova il catalogo della San Carlo.

COME GESTIRE UN GUINNESS

fogli
Il mio consiglio principale in questo è di non sederti sugli allori e cercare di sforare oltre i limiti della condizione umana per estrarre gloria a fiotti da ogni tuo singolo appuntamento col destino. Alla Sergej Bubka, per capirci: uno o due centimetri alla volta, finchè sei il sovrano incontrastato. Renderti ben conto delle specifiche caratteristiche della specialità in cui decidi di eccellere e non strafare, mai, per nessun motivo, anche se vedi ampi margini di miglioramento nel Guinness. Sia mai che qualcuno decida di fregarti di un millimetro nella categoria baffi rossi più lunghi della terra: potresti ribaltare radicalmente il risultato il giorno successivo e riprenderti il primato, dando il via ad un’escalation a due tra le due più emozionanti della storia del Guinness. Per quanto riguarda la gestione passiva, invece, ricorda soprattutto che è importantissimo rimanere sul pezzo. Sii presente nel momento della prova ufficiale di ogni tuo avversario, metti in discussione il risultato, le condizioni generali in cui la prova viene realizzata e portati dietro un avvocato di grido per intimorire le giurie. Naturalmente sono consigli da profano: non sto cercando di entrare nel Guinness (in realtà sì, ma sarei un bel coglione a venire a raccontare la categoria in pubblico).

Un PS interessante: da ragazzino pensavo che la Guinness (birra) si chiamasse così per una questione di marketing, tipo la nostra è la più buona di tutte e quindi la chiamiamo Guinness, affermazione che personalmente tenderei a non smentire se parliamo di birre alla spina spillate in condizioni di eccellenza formale (non al baretto di Gattolino alle tre di notte del sedici agosto, insomma). In seguito, nell’età del primo alcolismo, scoprii il concetto di Irish Pub e venni a sapere qualcosa in merito alla figura di quello straordinario artigiano del capitalismo che rispondeva al nome di Arth Guinness, e pensai che, ehi, si chiama così dal cognome del fondatore, pensa che omonimia. Scopro oggi che in realtà è il Guinness dei primati a prendere il nome dalla birra. Dettagli su Wiki.