SOMIGLI A BRENDAN FRASER?

di FF

srt

Somigli a Brendan Fraser? è una specie di giochetto molto in voga nell’ultimo anno tra i movie bloggers di tutto il mondo. In pratica un tizio ha creato un’applicazione che analizza una tua foto frontale ed estrae una percentuale di somiglianza con una foto standard di Brendan, e non sarebbe niente ma pare sia proprio in corso una lotta sanguinosissima nel forum di identikitters.org per chi arriva alla percentuale più alta (mentre scrivo in testa c’è Chun Li-Wai, una corrispondente da Hong Kong per Variety), seguita dalla creazione dell’immancabile gruppo facebook. Una delle solite manie per farsi passare il pomeriggio e giustificare la connessione ADSL in tiro costante, una specie di quanti gradi di separazione ci sono tra te e Brion James aggiornato al primo trimestre del 2009 (nel mio caso ci sono due soli gradi di separazione: nel ’93 ho fatto un europeo di calcio balilla in squadra con una truccatrice di Tango&Cash). Capirai. Passerà anche questa.

Nel caso la domanda fosse invece rivolta a me la risposta è NO, e ammetto di non dispiacermene troppo. L’estetica del bellone tutt’altro che maudit con capelli flosci e conflitto perenne tra mascellone prominente ed occhioni azzurri da cucciolo mi indispone, e tutto sommato come tipo somiglio più al barbone che cerca di spillarti venti centesimi sotto casa ogni mattina. Però Claudia, la mia ex fidanzata, continuava a dire che somigliavo ad una versione rough di Colin Farrell, gonfiando il mio ego e facendomi sentire in qualche modo amato (poi se ne scappò in centroamerica per sfuggire a un processo per falsa testimonianza, spezzandomi il cuore e diventando causa più o meno diretta della mia dipendenza da metadone, ma quella è tutta un’altra storia). Alcune foto mi danno davvero molto simile a Lou Barlow. Mio padre (che è la copia di Telly Savalas con i capelli) continua a chiamarmi Cugino It, non so bene perchè. Forse tu ti confondi con Andrea Delcan, un photoblogger di San Martino di Lupari che ho conosciuto ad un survival blog fest in Birmania tre anni fa. Impressionante somiglianza, alcuni di noi (di cui non faccio il nome, altrimenti mi tolgono il link dal blogroll) l’avevano soprannominato George della Giungla e continuavano a tirargli gavettoni e ad appenderlo in piena notte a un groviglio di liane, nudo e in mezzo alla foresta pluviale. I blogger alle volte sanno essere molto spiritosi. Andrea comunque, una volta tornato a casa e guarito dal tifo, pare essersi volatilizzato dalla blogosfera, ma se la passa benissimo. Ci siamo scambiati un paio di mail l’anno scorso, era in buona salute, aveva iniziato a lavorare come promotore d’investimenti e si era fidanzato con una ragazza incredibilmente simile a Helena Bonham-Carter.

Grazie a Violetta per la chiave. Nemmeno lei somiglia molto a Brendan, nel giochetto ha beccato il 17%.

Annunci