FACEBOOK.COM PARLA CON LA VOCINA NEL CERVELLO

di FF

carmineEd ecco qualcosa su cui siamo arrivati molto prima di Wired e Complottoemezzo. La sconvolgente rivelazione è di Angelo: alcuni studenti del Dams di Bologna sono riusciti ad entrare nel database di Facebook e hanno preso coscienza di un software che spara messaggi subliminali atti ad installare un firmware vocale all’interno della corteccia cerebrale degli esseri umani. Questo pericolosissimo parassita è nient’altro che la testa di ponte di un nuovo network a cavallo tra reale virale e virtuale e potrerà, ebbene sì, alla colonizzazione del pianeta terra da parte degli animaletti della Pet Society. OMG. Serio?

Sì. La merda è serissima. Il software è una specie di vermone wireless autosostenibile e dinamico, vale a dire che si collega ai vermoni negli altri cervelli proiettando una visione del vero che è sì distorta ma al tempo stesso condivisa da tutti gli infetti. Noi, voi, loro. Se hai un account su Facebook, probabilmente quel grosso pesce a nove pinne nell’acquario del bagno NON ESISTE. Ma tutti i facebook-maniaci italiani che vengono a cacare nel tuo bagno lo vedranno uguale a come lo vedi tu.

Stando alle fonti, abbiamo persino i franchi tiratori in casa: molti personaggi chiave all’interno della polizia postale italiana e delle pari strutture di ognuna delle nazioni civilizzate sono stati cooptati dagli animaletti (organizzati secondo una sorta di logica orwelliana) per assicurare il completamento delle procedure di colonizzazione senza intoppi. Un file riservato all’interno del database getta le basi di un algoritmo antropomorfo che renderà pressochè indistinguibili i pet dagli esseri umani, stile Essi Vivono. Credete che LA CRISI sia frutto di una congiuntura economica e di un tracollo bancario? Proprio mentre state qui davanti a leggere, Facebook vi urla nel cervelletto “CONSUMA, OBBEDISCI, LAVA IL TUO ANIMALE, BACIA GLI ALTRI ANIMALI. SII IL TUO ANIMALE”. E cose simili. Occorre porre un freno. Ho preso contatto con la resistenza in seno alla Pet Society, un ristretto novero di animaletti deterministi capitanati dal mio pet, Riccardo. Lancerò un appello su Facebook. Firmatelo, spogliate il vostro animale dei suoi averi e muovete guerra all’establishment. Passate a Twitter, aprite un tlog, fate quel che preferite, ma agite ORA.

(Lo so, così a grandi linee sembra un po’ quel che ci si aspetta dalla trama di Avatar. Probabilmente lo è, da cui il legittimo sospetto che in realtà tutto questo sia solo un enorme viral pubblicitario di James My Heart Will Go On And On Cameron).

PS: il losco figuro della foto, che ci piace chiamare Carmine, ha una web-storia tutta sua. Della quale  non ho voglia di dir nulla, ma vi linko senz’altro la colonna sonora ideale.

Annunci