CERCASUGOOGLE

spiega cose che qualcuno crede vadano spiegate

Tag: rapporti di coppia

ANTIFEMMINISMO

af

…o anche sindrome da maschio alfa. Che per il momento non mi riguarda (sto mettendo da parte i punti della Nutella per arrivare al delta), ma meglio premunirsi di senno e stile per il momento in cui. La cifra stilistica, comunque, è la stessa che anima qualsiasi anti-x-ismo, vale a dire qualsiasi movimento nato per contrastare un movimento di minoranza –come il Ku Klux Klan, ad esempio, ma con un’erezione sotto il lenzuolo. La potremmo chiamare complesso del vincitore, patologia che scaturisce per gran parte dall’assenza di romance nell’essere in una posizione sociale avantaggiata –roba su cui non riesci a scriverci una sceneggiatura decente, eccezion fatta per Gossip Girl. Secondo passo: questo mondo è dominato dalle donne, derivazione marxiana/machiavellica del concetto dialettico base dei rapporti di coppia nascenti secondo cui tira più un pelo di figa che (qualcos’altro?), e da qualunque punto la si voglia vedere parliamo di un incrocio culturale bizzarro tra letteratura e terra, non troppo diverso da quello di lega nord nella sua accezione più divertente (gli ultras nella stanza dei bottoni, in pratica). Ovviamente CSG è un blog d’informazione (no, scherzo), quindi non è questa la sede per dare voti Pitchfork al concetto di femminismo o antifemminismo. Se volete sapere la mia opinione, scegliere tra uomini e donne una categoria che indichi una giusta direzione da seguire per la razza umana sia ancora più deprimente di quanto lo sia scegliere tra PD e PDL uno schieramento che governi l’Italia. E per certi versi, ovviamente, comprendo l’antifemminismo come espressione di odio di classe emotiva: ti viene. Anche io detesto la donna, ma adoro gli spin-off (sesso orale, vodka alla frutta, Sex&TheCity, la piadina di mia madre…). Da questo punto di vista credo che l’unica colpa imputabile a femminismo ed antifemminismo sia quella di un campo visivo limitato, ma espandendo i propri orizzonti e lavorando sulla flessibilità è possibile migliorare di molto la propria percezione, magari con un processo di immedesimazione analitica graduale. Un esempio? Un mio amico facebook (Achille Sbalzo) è antifemminista militante e convintissimo, ma da quando si è creato un animaletto femmina nella Pet Society (Matilde) sta complessificando il suo paradigma evolutivo ed è possibile incontrarlo in condizioni d’igiene personale molto più accettabili -presto o tardi riuscirà a limonare, vedrete. D’altra parte la sezione più tough del sottobosco antifemminista italico è terribilmente affascinante, come ho avuto modo di verificare di persona dopo che Violetta mi ha passato la chiave di ricerca. Per maggiori informazioni sull’ala più violenta e schierata di fanatici dell’abolizione coercitiva del potere temporale del clitoride vi consiglio calorosamente di visitare antifeminist.altervista.org, una sorta di disinformazione.it cucito su misura addosso a qualsiasi paturnia da astemio sessuale e/o maschio alfa, appunto (è strano come le due categorie siano così ideologicamente convergenti su certi punti), ed il blog ad esso associato. Vi si aprirà davanti un mondo.

HO SCOPATO LA RAGAZZA DEL MIO AMICO (Brainstorming parte #3)

 sunset

Giunto al terzo appuntamento con Brainstorming mi sento invaso dalla noia che avvolge il mio statcounter, una specie di raduno settimanale di animali da monta invasati in cerca di vagina, film ard e rimedi contro il gonfiore della faccia. Il prossimo Brainstorming avrà la decenza di raggruppare qualche chiave di ricerca tra quelle che mi sono state inviate da tutti gli amici e per un caso o per l’altro non ho mai pubblicato. Nel frattempo guardo al tramonto qui sopra, che ho scaricato a caso per mettere un’immagine qualsiasi. Avrei preferito vincesse Povia: è l’unico del trittico di testa di cui ricordo il nome (pareva brutto non scrivere nulla sul Festival).

CANZONI INGLESE DI MASCHI
Napalm Death – You Suffer.

FOTO RAGAZZO CHE SCOPA RAGAZZA
Eccola qui (un po’ sottoesposta, stavano scopando al buio)

IL VOSTRO RAGA COME VI SCOPA
Con il ca.

LO SFINTERE NON SI ALLARGA
Se proprio ti scappa magari tocca farti un clistere con una siringa, ma attenzione.
Leggi il seguito di questo post »

MA ANCHE GLI UOMINI POSSONO PROVARE IMBARAZZO

Nel settanta per cento dei casi succede il sabato mattina. La causa? Il venerdì sera quel cuoricione di panna del tuo fidanzatino storico passa a farti un saluto nonostante sia molto stanco, ed esaudisce a malincuore ma di buon cuore il tuo desiderio d’andarsi a fare una camminata in centro a comprare un gelato. Poi ti porta a casa e fila a nanna, ma in realtà non fila a nanna per niente. Le ragioni principalmente sono due:
1) Il maschio NON AMA camminare, a meno che ciò non sia in funzione di un obiettivo preciso, ad esempio per alzarsi dal letto e andare a cacare, oppure come gesto atletico compiuto al fine di costruire un corpo perfetto ed appetibile che supplisca alle incolmabili lacune intellettive e gli permetta di avere incontri occasionali;
2) Il maschio NON AMA il gelato, o almeno non abbastanza da assegnare ad esso la riuscita di un intero venerdì sera (la ragione fondamentale è che il gelato è nella maggior parte dei casi analcolico). Neanche il frozen yogurt prodotto artigianalmente e a regola d’arte nella gelateria più antica del più antico borghetto medioevale umbro riesce a smuovere la sua libidine, nonostante quel che ti va raccontando da tre anni.
Così che, capirai, il maschio necessita di una valvola di sfogo che dia senso alla sua vita anche dopo il disgraziato incidente del dover fare una passeggiata romantica con gelato nella prima serata del venerdì: ti lascia davanti a casa, ti bacia sulle guance, ti sussurra dolcemente il ti voglio tanto bene e scusa ma oggi al lavoro mi sono davvero spaccato in due di circostanza, e corre di gran carriera a beccarsi al bar con gli altri amici fidanzati, quelli che tu gli impedisci di frequentare perché hai saputo che tradiscono la morosina. Dopo aver tirato a sorte per designare lo sfigato settimanale a cui tocca di guidare e rimanere sano, si dirigono verso qualche locale di tendenza strapieno di figa e stravuoto di amiche tue che possano riconoscerlo. Passa la serata a rincoglionirsi di minimal techno, bere alcolici a caro prezzo e limonare con sconosciute vestite da Venere di Botticelli che hanno visto il portachiavi*. Quel che è peggio, spesso alcune di esse decidono di caricarlo in auto e portarlo a casa per passare il resto della notte facendosi da lui violentare. Dico peggio perchè chi non riesce a scopare rimedia facendo un salto al doner kebab aperto fino all’alba e/o a mangiare cappuccino e cornetto, sistemando lo stomaco e permettendogli di dormire sonni tranquilli finchè ce ne sia bisogno. Coloro che finiscono per eiaculare, con tutto quell’alcool in circolo e niente farinacei a tamponare, il sabato mattina si troveranno a fare i conti con una cagarella da paura. E quindi sì, anche i maschi possono provare imbarazzo di stomaco: mi chiedo anzi come possano non provarlo con un menu settimanale del genere.

Fernanda fornisce la chiave e tifa per noi. Noi tifiamo indietro.

*sì, c’è un motivo per cui il tuo fidanzato ha una Punto a metano ma gira con la stelletta della Mercedes nel portachiavi.