CERCASUGOOGLE

spiega cose che qualcuno crede vadano spiegate

Tag: uomini e donne

A- DIMMI CHE SONO L’UNICO PER TE. B- Brainstorming parte #7

an
Un altro speciale, una specie di brainstorming in miniatura con i referrer presi tutti da un altro blog a cui lavor(av)o e che si chiama perfavorescrivialtrove. Enjoy.

FALSITÀ DEI RAPPORTI UMANI
L’uomo tende ad essere infido, da cui l’esistenza dei contratti scritti. Gli amici sono sempre più amici se c’è di mezzo un notaio.

COSA NON DICONO LE DONNE
La maggior parte delle cose che non dicono è noiosa. Il resto è spiacevole. Non scavare.

VOGLIO FRATTURA NASO
Mi fai subito sette flessioni. Alla settima, quando le braccia sono perfettamente estese e sei sollevato di una quarantina di centimetri, le stendi a mo’ di aeroplano, MOLTO VELOCEMENTE. Guarda dritto di fronte a te, mi raccomando.

QUANDO TI PRUDE IL NASO
È bene grattarlo.

COSA SIGNIFICA IL PIZZICORE DI NASO
Che c’è prurito.

CERCA CAZZI CERCA FIGA
Già che sei fuori prendimi anche un pacco di Mentos.

GUIDARE SCALZA
Non è proibito dalla legge a quanto ne so, ma su questo punto le fonti sono drammaticamente in contrasto.

AGGIOTAGGIO ESEMPIO
Vai in TV e dici che il latte al cioccolato di una qualche multinazionale del settore è fatto con una consistente percentuale di merda di ippopotamo. Il giorno dopo le azioni di quella multinazionale scendon, innescando un meccanismo che la porterà al fallimento e al suicidio dell’amministratore delegato. Il reato di aggiotaggio avviene nel caso in cui la merda di ippopotamo sia –in realtà- cacao a norma di legge.

SCOLORINA ALLERGIA
Smetti di sniffarla. Se proprio ne hai bisogno prova il Vinavil o l’elio, che ti fa anche cambiare la voce.

BIANCHETTO ALLERGIA
Bianchetto=scolorina

UOMO CHE SI SBORRA IN BOCCA DA SOLO E BEVE
Link utile: http://it.wikipedia.org/wiki/Autopoiesi

CORRETTORE BIANCHETTO DILUENTE VERNICE
Ma anche: scolorina, scolorella, bianco, cancellina,

LE PARTI DEL SANDALINO
Ahm, c’è la suola e… una striscia di cuoio sopra?

GUIDARE IN CIABATTE
Vietato dalla legge, almeno credo. Devono avere una chiusura dietro per evitare che il piede scivoli. Consiglio un paio di Crocs.

ALLERGICA AL TIGLIO
Makes two of us.

COSA SI DICONO LE DONNE
Cose.

FIGA CERCA CAZZO
FASHIONISTI!

CANCELLINA
Come sopra.

PRUDERE IL NASO,IL SIGNIFICATO
Come sopra.

FIGA DI GATTO
FASHIONISTI!

FILM NORMALI CON POMPINI INASPETTATI
Mai visti. Però una volta me ne sono andato a vedere Magdalene al cinema, e nel secondo tempo la trama cambia in maniera davvero inaspettata, entrano in scena questi due personaggi che si mettono a sparare agli alieni… (comunque devo ammettere la scena che gli esce gli spinaci dalle mani è notevole)

SNIFFARE SBORRA
Ahm… continuo a consigliare il vinavil. O l’elio.

CIABATTA INFERMIERA
Il marchio principe per quanto mi riguarda è Fly Flot, ma anche Crocs è arrivata negli ospedali…

QUELLO CHE LE DONNE DICONO NON CONTA NULLA
Non la metterei in questi termini: tutta la lotta contro la discriminazione di genere ha portato un sacco di donne ad assumere posizioni rilevanti anche nelle gerarchie della giurisprudenza, e insomma se un giudice donna emette una sentenza credo vada rispettata più o meno allo stesso modo delle sentenze emesse da giudici maschi. Senza contare questa trovata demagogica del suffragio universale. Poi magari ci si può ribellare al principio di parità tra i sessi in sè, ma credo che disobbedire a ordini scritti non ti porterà lontanissimo, ecco.

COSA SIGNIFICA BENEMERENZE?
Non ne ho idea, ma schifo non fanno.

BEVE SBORRA COL CAPPUCCINO
FASHIONISTA!

SBORRARE SULLA COMPAGNA DI CLASSE
I compagni di classe, come categoria, tendono ad essere minorenni. Lo sconsiglio.

CAZZO FIGA CON
…doppio latte?

A: – DIMMI CHE SONO L’UNICO PER TE. B: –
…vammi a comprare una moretti da 66 al circolo Endas.

IDIOSINCRASIA COME CONOSCENZA
Beh in realtà l’idiosincrasia tende ad essere consequenziale alla conoscenza, ma solo come singola categoria in un sistema di riferimento un pelo più ampio…

ANTISTAMINICI PASSATI DA MUTUA
Sì, perchè no.

FIGA CAZZO TUTTI
Sì, beh… o l’una o l’altro effettivamente ce li abbiamo un po’ tutti quanti. Una buona notizia, no?

COSA SCRIVERE NEL LENZUOLO PER MIA RAGA

lenz

VULVA WIKI (Brainstorming parte #5)

eva

Mi piacerebbe farmi cucire addosso la parte di un simpatico personaggio un po’ colpito dalla sfiga e un po’ no, ma ho cercato di raccogliere alcuni referrer non sessuali dalle statistiche di CSG per un buon mesetto –non pare aver funzionato. Così tanti saluti ai referrer non sessuali e buttiamoci su ciò che davvero vuole lo sterminato popolo di avventori di CSG (sei miliardi e rotti di accessi singoli solo nelle prime tre ore di quest’oggi, per buona metà dovuti a un geniale software inventato da un mio cugino hacker che elabora IP fittizi e continua a fare refresh sulla stessa pagina –lui l’aveva inventato per mandare a monte il concetto internet, a me serve per scalare la classifica di blogbabel). Il post sotto contiene un linguaggio piuttosto scurrile e riferimenti ad un mare di possibili declinazioni del concetto di coito, ma 1 non sono io a cercarmi e 2 non è roba interessante da leggere in ogni caso. Quindi incolpate voi stessi e non leggete oltre. Piesse: la ragazza nella foto è Eva Green, che non è un’amica mia. E non c’è nessun riferimento a lei nel post, ma sempre meglio che la foto di un globulo rosso.

Leggi il seguito di questo post »

PERCHE GLI UOMINI CONSERVANO IL NR. DELLA EX

fuel

Per gran parte è una questione di utilità pratica ed affini. Una delle mie ex fidanzate storiche è tra i massimi esperti italiani di cinema action hongkongese, quello che iniziò ad andare di moda nella seconda metà degli anni novanta (Tsui Hark, John Woo, Jackie Chan e simili). Aveva una filmografia sterminata in VHS della quale avevo visto sì e no il dieci per cento quando la lasciai nel 1997: titoli davvero oscuri, per gran parte in cinese mandarino non sottotitolato, che aveva raccattato a destra e a manca con mezzi non sempre leciti e cristallini (se vi interessa il gossip, la lasciai perché il mio migliore amico la beccò a fare sesso con un regista asiatico piuttosto famoso nei cessi pubblici del multisala dove stava svolgendosi il terzo Forlimpopoli Asian Film Fest, dove appunto il regista in questione era ospite d’onore). Sia quel che sia, rimanemmo in buoni rapporti: lei la persona che è ed ha gli eroi che ha, ed in certe cose credo sia giusto tenere i piedi per terra e pensare da adulti. Di tanto in tanto ci sentiamo e mi passa una dozzina di VHS o DVD, io me li sparo e glieli restituisco. Sono in buonissimi rapporti anche con la ragazza con cui sono stato per sei mesi qualche anno dopo: una ex-punkabbestia divenuta aromaterapeuta residente a Portoviro, ora gestisce una clinica che pare essere famosa in tutta europa. In realtà è una tipa un po’ scettica rispetto a tutto quel genere di misticismo a buon mercato da ultimi della classe che tende ad affogare la new age, e conservare il suo numero mi è stato piuttosto utile per la mia tesi di dottorato sulla medicina alternativa. L’unica ex fidanzata di cui non ho conservato il numero è Marianna, la centralinista di una hotline porno con la quale le confessioni sui nostri rapporti post-storiadamore stavano diventando piuttosto dispendiosi. Volendo esulare da tutti gli episodi di vita vissuta che potrei continuare ad inventare, comunque, il motivo fondamentale per cui il maschio tende a conservare il numero della ex fidanzata è che, ehm, i numeri di telefono in rubrica non hanno un costo annuo di mantenimento e non portano via troppo spazio nella memoria della SIM. Eliminare un numero di telefono dalla propria rubrica, al contrario, è un’operazione che per l’uomo è estremamente faticosa e porta via almeno sei secondi di tempo, oltre a non dare alcun beneficio pratico se non soddisfare una paturnia che non dovresti avere. E poi sii onesta, se butti via i numeri di tutti i tuoi ex vuol dire che li hai imparati a memoria. Grazie a Francesco di Cercasugoogle per la chiave.

MI LASCIA E SI METTE CON UNA PIÙ BRUTTA

Eh, lo fanno, lo fanno (cit.). La questione è complessa ma cercherò di dare il mio meglio, renderla semplice e bypassare i peggiori luoghi comuni in merito.
Ti prego come prima cosa di considerare alcune significative prese di posizione dell’arte e della cultura del novecento in generale, come esercizio intellettivo propedeutico: Marcel Duchamp, arte povera, musica concreta, Ed Wood, rotten.com, John Carpenter, Frigidaire, noise giapponese, James Ballard, Silvio Muccino, il recupero del trash all’italiana, Jackass, Maria de Filippi, i Fumetti della Gleba e simili (potrei andare avanti per sette righe). Gente che opera in un campo dello scibile che rifiuta di arrendersi al “bello” ad ogni costo e preferisce elaborare la propria opera in senso intellettuale, o in alternativa abbracciare l’orrido come categoria dello spirito e netta presa di posizione -facendo spesso di tutta l’erba un fascio, ma nondimeno. Intendo dire che alcuni uomini (e donne) non si lasciano prendere la mano di fronte ad un corpo scolpito ed abbronzato d’una tintarella uniforme e brillante e riescono ad immaginare un futuro con te che vada oltre l’idea di poter raccontare agli amici di averti eiaculato dentro. Sappi anche che la macroeconomia ha da tempo introdotto il concetto di lungo periodo -indicatore chiave per discettare intorno a certe manovre degli stati sovrani intorno a tassi di sconto e di inflazione e quant’altro. Lo stesso John Maynard Keynes amava ripetere che “nel lungo periodo saremo tutti morti”, figurarsi dunque cosa succederà al tuo corpo con il sopraggiungere dell’età. Il punto chiave, cara anonima ragazza, è che il relativo incremento dell’erudizione degli individui che compongono la nostra società ha delineato uno scenario in cui il mondo si distacca sempre più dallo standard un po’ anni ’80 di certa televisione nazional-popolare; ed in uno scenario del genere qualsiasi ragazza brillante/spigliata/comprensiva che badi a coltivare la propria personalità quanto il proprio viso ha la possibilità di beccarsi un PrimoDellaClasse. E stiamo parlando solo di massimi sistemi: immaginati il fascino che può esercitare in prospettiva sapere che quell’altra racchia è figlia di gente con in mano il 32% del capitale di qualche multinazionale farmaceutica. Ma sono fermamente convinto che la preferenza del tuo Lui sia andata ad una ragazza dotata di capacità intellettive, parlantina sciolta ed assenza di vincoli religiosi nel vs. privato. Sono convinto che, al contrario di te, la ragazza in questione non mette Siddharta di Hesse o L’Alchimista di Coelho in cima alla lista dei suoi libri preferiti. Sono convinto che quella racchia di merda non lo costringe a passare il giovedì sera in casa per guardare la finale del reality e non lo costringe nemmeno a uscir di casa per il compleanno della Lety (o della Francy o della Marty o della Fede) la sera della finale dei mondiali di calcio. Sono ragionevolmente convinto del fatto che Lui abbia preferito una ragazza che basi il suo giudizio sugli esseri umani a lei vicini su parametri di discernimento che esulino da logiche zodiacali e che non gli abbia regalato dischi di Gigi d’Alessio per natale (alludendo evidentemente al fatto di non voler passare il capodanno con te). Nell’ipotesi di cui sopra, insomma, a questo Lui vanno il plauso la stima e la promessa di birre offerte da parte mia e di molti altri come me. Il mio advice è di considerare la ragionevole alternativa -per te- di passare ad un sistema di valori di classe Raffaella Carrà, trovare un altro ragazzo più bello e privo di problemi, e smettere di ammorbare Google con la tua mancanza di autofocus.

su pioveconilsole.